CONSIGLI PER CURARE I CAPELLI IN ESTATE.

L'estate può mettere a dura prova anche i capelli più forti, soprattutto se sono lunghi, colorati e secchi per costituzione. Ci sono, tuttavia, alcuni imperativi ipotetici - per dirla con Kant - ai quali obbedire se non si vuole incorrere in un bel taglio netto al ritorno dalle vacanze. Ecco il decalogo delle cose da fare e non fare in estate nella cura dei capelli.

Usa uno spray solare protettivo per capelli

Portalo in spiaggia per avere capelli sempre in ordine e protetti da sole, vento e salsedine, principali cause della secchezza estiva. Sceglilo in base alla "doppiezza" dei tuoi capelli: più sono grossi più richiederanno l'olio. Viceversa dei capelli sottili che invece preferiscono i latti solari o le soluzioni bifasiche che si agitano e si spruzzano. Se vivi in zone molto soleggiate, usa lo spray solare anche in città.

Sciacqua sempre i capelli dopo ogni bagno in mare

Sciacquare i capelli con acqua dolce dopo ogni bagno è un passaggio indispensabile per togliere dalla fibra capillare l'inaridente salsedine del mare o il cloro delle piscine. A casa utilizza shampoo specifici solari che eliminino ogni residuo senza sfregare: di solito apportano idratazione senza ungere. Per questo motivo possono essere usati tutti i giorni con una sola applicazione.

Scegli uno shampoo addolcente e con filtri solari

Per la detersione, utilizza uno shampoo appositamente studiato, con filtri solari di ultima generazione che proteggano dai raggi UVA e UVB, permettendo di reidratare il capello in profondità e di proteggerlo durante l’esposizione al sole del giorno dopo.

 Lascia asciugare i capelli naturalmente

Un vero toccasana per la tua chioma? Lasciare asciugare i capelli naturalmente, en plein air!  Una tattica davvero consigliata in quanto non li stressa e per i capelli mossi il crespo sarà esponenzialmente diminuito e i boccoli nettamente più definiti. Inoltre, fa caldo per rinchiudersi in bagno con il phon, non credi?

Se hai i capelli colorati, usa uno shampoo apposito

Se hai di già i capelli tinti, munisciti di uno shampoo in grado di prolungare e sublimare perfettamente la brillantezza del colore per evitare che sbiadisca o scarichi troppo, soprattutto d'estate.

Indossa un cappello quando passeggi in riva al mare

Sembrerà una banalità, ma indossare una bandana o un cappello in spiaggia, scherma i capelli dai raggi UV: a fine estate te li troverai decisamente meno rovinati!
 



CONTOURING CAPELLI: Che cos'e' e come si fa.

Contouring capelli: che cos’è e come si fa.

E'una tecnica per la colorazione dei capelli che illumini i capelli in alcuni punti e crei delle zone d’ombra in altre per andare a valorizzare al massimo i lineamenti del viso e il taglio dei capelli.

Per questo motivo è importante, come anche per la tecnica del contouring make-up, capire che tipologia di viso abbiamo.


Per facilitare il lavoro sono state individuate le forme più ricorrenti di viso, in modo da capire dove andare a schiarire o dove andare a scurire i capelli.

Viso triangolare: fronte stretta con il viso che si allarga a livello delle tempie e termina con una mascella pronunciata.

Viso a diamante: fronte e tempie sono stretti, occhi vicini, zigomi alti e pronunciati. Il viso si allarga nella linea mascellare che è molto marcata. Il viso termina con un mento appuntito.

Viso rettangolare: il viso si sviluppa in verticale, con una larghezza costante dalle tempie alla linea della mascella. Il viso è stretto, piatto e privo di volumi, la linea mandibolare evidente.

Viso rotondo: zigomi poco sporgenti, guance morbide, fronte bassa, mento piccolo e a volte sfuggente. Le proporzioni sono armoniche, gli spigoli smussati e la mascella poco evidenziata.

Viso quadrato: fronte ampia, linea mandibolare l
arga e pronunciata, mascella importante, squadrata e allineata con zigomi e tempie. I lineamenti sono marcati e quasi geometrici.

Viso a cuore: la fronte è bassa e ampia, le tempie distanti, gli zigomi larghi e pronunciati, il mento a punta e la mandibola stretta. Gli occhi spesso sono ravvicinati.

Dopo aver capito che tipologia di viso abbiamo, si può andare a lavorare con il colore per bilanciare e armonizzare le proporzioni del viso.

Un viso rotondo, ad esempio, richiede che venga date luce sulla parte superiore della testa, mentre che vengano scuriti i lati della testa per smussare e allungare il viso. 

Un viso triangolare invece, ha bisogno invece di illuminare i lati del viso e scurire quelli agli estremi per smussare le spigolosità.

 

wella_schema-contouring

Per capire come lavorare al meglio con le tinte dei capelli, si suddivide la chioma idealmente in tre zone, dove vengono evidenziate le colorazioni chiare (OUT) e quelle scure (IN) da posizionare nei punti focali del viso in base alla propria morfologia. Può essere utile questo schemino che evidenzia dove andare ad illuminare i capelli e dove andare a lavorare con nuances e toni più scuri.

DESIDERI SAPERE QUALE CONTOURING FA PER IL TUO VISO? NON ESITARE A CONTTATARCI TRAMITE EMAIL alessandro.salsano@libero.it  O CHIAMA I SEGUENTI NUMERI: 089/9954859 CEL: 3737608069